fbpx

Come registrare un dominio web?

Uno dei primi grandi passi per la creazione di un sito web è la registrazione del dominio. Ma prima ti starai sicuramente chiedendo che cosa diamine sia questo dominio, è una proprietà? il tuo impero?

Che cos’è un dominio?

In generale nell’informatica il concetto di dominio (domain) non è in effetti così lontano da quello di una rete amministrativa feudale. Immaginiamo che un territorio (server) sia amministrato da diversi computer (feudatari) che condividono delle leggi comuni (database) e a loro volta possono avere dei vassalli (clients). L’insieme di tutto questo è l’impero (il dominio).

Che cos’è un nome di dominio (DNS)?

Più nello specifico e nel vostro caso dovete sapere che il territorio dell’impero è il DNS, ossia il Domain Name System, è del quale voi potete chiedere a l’imperatore (chi possiede il DNS Server) una parte in feudo (nome di dominio). Per essere ancora più precisi potremmo dire che questo ‘feudo’ che ti viene concesso porta dentro di sé il nome della ‘regione’ all’interno della quali ti trovi, ossia il dominio di primo livello (TLD, top-level domain) che corrisponde alla parte finale del nome di dominio, quella che scegli durante la registrazione, ad esempio danielemanetti.it: il .it è il dominio di primo livello. L’altra parte rappresenta la tua ‘signoria’ vera e propria, cioè la prima parte del nome di dominio, ad esempio danielemanetti.it.

Ora che più o meno abbiamo capito in cosa consiste questa ‘signoria’ vediamo come lo possiamo ottenere.


Come registrare un dominio?

Vi sono molte società di hosting (ISP, Internet Service Provider) che mettono a disposizione ‘feudi’ a pagamento. Teoricamente vi sono anche ‘feudi’ (o domini di terzo livello, sottodomini) gratuiti ma per dirla sempre in modo medievale, sono sempre terreni scarsi e mai veramente tuoi, insomma più che un feudatario rischi di diventare un vassallo! Ad ogni modo se vuoi vedere l’esempio di un dominio gratuito puoi cliccare qui.

Come dicevamo adesso devi recarti da uno di questi fornitori di domini, alcuni dei quali te li scriviamo qui sotto in ordine alfabetico:

Aruba.itorgoglio toscano
GoDaddy.com
Domains.google.com
Host.it
Ionos.it
Jimdo.com
Register.it

Una volta che avrai scelto una di queste opzioni, oppure anche altre meno famose ma altrettanto valide (il nostro dominio ad esempio è registrato presso codingsrl.com), dovrai scegliere un nome per il tuo dominio di secondo livello (quindi la parte in corsivo, www.danielemanetti.it) e ti consigliamo caldamente di pensare molto bene alle parole. Devono essere le parole chiave che contraddistinguono te o la tua azienda.

Dopo di ciò dovrai vedere se e con quale dominio di secondo livello (quindi i vari .it, .com, .org, .eu, .biz, .net, etc.) c’è disponibilità in internet, poiché talvolta potrebbe esistere qualcuno che ha un nome uguale al tuo. Se trovi già un esempio.it, non potrai prenderlo, ma a.e. potrai registrare un esempio.com.

Più in generale dovremmo tenere presente che un .com si rivela più utile laddove si abbia un’attività commerciale, un .it se ci interessa solo un pubblico italiano, .eu un pubblico europeo e .org se siamo un’organizzazione no-profit.

Consiglio IMPORTANTE!

Dato che la disponibilità dei domini di primo livello è limitata si consiglia ai professionisti interessati di registrare il proprio nome anche in assenza di un sito web, così da tenerlo ‘prenotato’ e non farselo rubare da nessuno. Questo anche perché è sempre meglio appropriarsi di un dominio .it piuttosto che a.e. .biz.


La procedura di registrazione

Come vedrai ogni società di hosting avrà i suoi prezzi, i suoi metodi di registrazione e i suoi pacchetti di pagamento. Qui sarai tu a scegliere a chi rivolgerti, quanto spendere e per quali tipi di servizi. Se sei un principiante considera bene anche la qualità del servizio assistenza fornito dalle società!

Ti ringraziamo per aver letto tutto l’articolo e ti auguriamo buon lavoro con il tuo nuovo dominio. Anzi, il tuo nuovo feudo!


Potrebbe anche interessarti la nostra pagina su come creare un sito web.


Per approfondire:

Come registrare un dominio | Salvatore Aranzulla

Come registrare un dominio (laleggepertutti.it)